vai al Contenuto

Portale Norme & Concorsi Salute

...

Numero Atti: 65078

Ultima Gazzetta Ufficiale del: 11 agosto 2020

Ultima Modifica: 12 agosto 2020

servizio rss

Dettaglio atto

torna ai risultati STAMPA STAMPA Atto completo Atto completo ARTICOLI ARTICOLI

Ministero della Salute

Decreto 27 gennaio 2006

Nomina degli ispettori preposti alla vigilanza sulle sostanze e preparati pericolosi

(G.U. Serie Generale , n. 41 del 18 febbraio 2006)

										 
IL MINISTRO DELLA SALUTE Visto l'art. 28 del decreto legislativo 3 febbraio 1997, n. 52 di attuazione della direttiva 92/32/CEE concernente classificazione, imballaggio ed etichettatura delle sostanze pericolose; Visto il decreto legislativo 14 marzo 2003, n. 65 di attuazione delle direttive 1999/45/CE e 2001/60/CE relative alla classificazione, all'imballaggio e all'etichettatura dei preparati pericolosi; Vista la circolare del Ministro della sanita' del 12 settembre 2000, n. 13 sull'attivita' di vigilanza nel settore delle sostanze chimiche pericolose e dei relativi preparati, cooperazione tra amministrazione centrale ed autorita' locali; Vista la nota DGFDM/9/28793/I.S.h.c., del 23 settembre 2005, della Direzione generale dei farmaci e dispositivi medici, di comunicazione del personale in servizio presso la medesima direzione, interessato alle attivita' ispettive; Vista la nota DGVA.I/26978/P/I.5.h.c., del 21 luglio 2005, della Direzione generale della sanita' veterinaria e degli alimenti, di comunicazione del personale in servizio presso la medesima direzione, interessato alle attivita' ispettive; Vista la nota 34751/PRE 4 del 25 luglio 2005 dell'Istituto superiore di sanita', di comunicazione del personale in servizio presso il medesimo istituto, interessato alle attivita' ispettive; Visto il decreto dirigenziale 28 luglio 2005, della Direzione generale della prevenzione sanitaria, di costituzione del Gruppo tecnico per la vigilanza delle sostanze e preparati pericolosi; Considerata la necessita' di promuovere iniziative nell'ambito delle politiche europee sulla implementazione di dispositivi comunitari, con particolare riguardo alle attivita' del CLEEN - Chemical Legislation European Enforcement Network; Decreta: Art. 1. 1. Le ispezioni delle realta' produttive, nonche' delle Unita' dedite all'importazione di sostanze e preparati pericolosi e loro articoli, sono effettuate da ispettori del Ministero della salute e dell'Istituto superiore di sanita' ed, eventualmente, da esperti di altre Amministrazioni pubbliche, inseriti nella seguente lista nazionale: dott. Alessi Mariano, dirigente medico, Ministero della salute; dott. Attias Leonelo, ricercatore, Istituto superiore di sanita'; dott.ssa Apuzzo Germana, dirigente farmacista, Ministero della salute; dott.ssa Capasso Monica, dirigente farmacista, Ministero della salute; dott. Covino Lucio, dirigente farmacista, Ministero della salute; dott. Consolino Antonio, dirigente chimico, Ministero della salute; dott. Chiavoni Marcello, dirigente farmacista, Ministero della salute; dott.ssa Cuomo Immacolata, dirigente farmacista, Ministero della salute; dott.ssa Quaresima Emma Teresa, dirigente chimico, Ministero della salute; dott.ssa Di Marzio Graziella, primo ricercatore, Istituto superiore di sanita'; dott.ssa Di Prospero Fanghella Paola, primo ricercatore, Istituto superiore di sanita'; dott.ssa Fornarelli Laura, ricercatore, Istituto superiore di sanita'; dott.ssa Izzo Paola, ricercatore, Istituto superiore di sanita'; dott.ssa Marseglia Marisa, dirigente chimico, Ministero della salute; dott.ssa Perrone Raffaella, dirigente farmacista, Ministero della salute; dott. Pistolese Pietro, dirigente chimico, Ministero della salute; dott.ssa Ricci Vittoria, ricercatore, Istituto superiore di sanita'; dott.ssa Rubbiani Maristella, primo ricercatore, Istituto superiore di sanita'; dott. Secchi Stefano, dirigente chimico, Ministero della salute; dott. Strincone Marco, chimico, Ministero dell'ambiente; dott.ssa Terzulli Giuseppina, dirigente farmacista, Ministero della salute; dott.ssa Terracciano Maria, dirigente chimico, Ministero della salute. 2. I predetti ispettori, in qualsiasi momento, possono procedere ad ispezioni presso i luoghi di produzione, di deposito e vendita di sostanze chimiche pericolose e loro preparati, richiedere dati, informazioni e documenti e, ove sia necessario, prelevare campioni da sottoporre ad analisi e valutazione presso i laboratori di propria competenza. 3. La designazione ha la durata di un anno ed e' tacitamente rinnovabile.

Articoli:

1 2 3