vai al Contenuto

Portale Norme & Concorsi Salute

Numero Atti:62100
Ultima Gazzetta Ufficiale del: 15 luglio 2019 Ultima Modifica: 16 luglio 2019
servizio rss

Dettaglio atto

Ministero della Sanità

Decreto ministeriale 23 dicembre 1996

Modelli di rilevazione dei flussi informativi sulle attivita' gestionali ed economiche delle unita' sanitarie locali e delle aziende ospedaliere.

(G.U. Serie Generale , n. 22 del 28 gennaio 1997)

									
IL MINISTRO DELLA SANITA' Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 17 maggio 1984, pubblicato nel supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 153 del 5 giugno 1984, con il quale viene stabilito che le unita' sanitarie locali inviano alle regioni e alle province autonome di appartenenza ed al Ministero della Sanita' le informazioni relative alle proprie attivita' gestionali ed economiche; Rilevato che, con il sopra citato decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 17 maggio 1984, il Ministro della sanita', con proprio decreto, e' autorizzato ad adeguare l'acquisizione dei dati sulle attivita' gestionali ed economiche delle unita' sanitarie locali; Visto il decreto legislativo 30 dicembre 1992, n. 502, pubblicato nel supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 305 del 30 dicembre 1992, e successive modificazioni e integrazioni, sul riordino della disciplina in materia sanitaria; Visto il decreto del Ministro del tesoro 20 ottobre 1994, pubblicato nel supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 120 del 25 maggio 1995, concernente lo schema di bilancio delle aziende sanitarie ed ospedaliere; Visto il decreto del Ministro della sanita' 24 luglio 1995, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 263 del 10 novembre 1995, sui contenuti e modalita' di utilizzo degli indicatori di efficienza e di qualita' nel Servizio sanitario nazionale; Constatata la necessita' di adeguare ed integrare l'acquisizione dei dati per finalita' di programmazione e di governo della spesa sanitaria, nonche' per la stesura della relazione annuale sullo stato sanitario del Paese; D'intesa con la Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le regioni e le province autonome, come da verbale della seduta del 19 dicembre 1996; Decreta: Art. 1 Modelli di rilevazione delle attivita' gestionali ed economiche delle unita' sanitarie locali e delle aziende ospedaliere 1. A decorrere dal 1 gennaio 1997 le unita' sanitarie locali e le aziende ospedaliere inviano alle regioni e alle province autonome di appartenenza e al Ministero della sanita' le informazioni richieste con i modelli sottoelencati e riportati nell'allegato 1: FLS.11 - Dati di struttura e di organizzazione della unita' sanitaria locale - (rilevazione annuale); FLS.12 - Convenzioni nazionali di medicina generale e di pediatria - (rilevazione annuale); FLS.13 - Personale dipendente della unita' sanitaria locale - (rilevazione annuale); FLS.18 - Assistenza sanitaria collettiva in ambiente di vita e di lavoro - (rilevazione annuale); FLS.21 - Attivita' di assistenza sanitaria di base - (rilevazione annuale); STS.11 - Dati anagrafici delle strutture sanitarie - (rilevazione annuale); STS.14 - Apparecchiature tecnico biomediche di diagnosi e cura presenti nelle strutture sanitarie extraospedaliere - (rilevazione annuale); STS.21 - Assistenza specialistica territoriale. Attivita' clinica, di laboratorio, di diagnostica per immagini e di diagnostica strumentale - (rilevazione annuale); STS.24 - Assistenza sanitaria semiresidenziale e residenziale - (rilevazione annuale); RIA.11 - Istituti o centri di riabilitazione ex art. 26 l. 833/78 - (rilevazione annuale); HPS.11 - Dati anagrafici delle strutture di ricovero - (rilevazione annuale); HPS.11 bis - Dati anagrafici degli istituti facenti parte della struttura di ricovero - (rilevazione annuale); HSP.12 - Posti letto per disciplina delle strutture di ricovero pubbliche ed equiparate - (rilevazione annuale); HSP.13 - Posti letto per disciplina delle case di cura private - (rilevazione annuale); HSP.14 - Apparecchiature tecnico biomediche di diagnosi e cura presenti nelle strutture di ricovero - (rilevazione annuale); HSP.15 - Personale delle strutture di ricovero pubbliche - (rilevazione annuale); HSP.16 - Personale delle strutture di ricovero equiparate alle pubbliche e delle case di cura private - (rilevazione annuale); HSP.22 - Attivita' delle strutture di ricovero pubbliche ed equiparate - (rilevazione mensile); HSP.23 - Attivita' delle case di cura private - (rilevazione mensile); HSP.24 - Day hospital, nido, pronto soccorso, ospedalizzazione domiciliare - (rilevazione mensile); CE.01 - Modello di rilevazione del conto economico delle unita' sanitarie locali e dell aziende ospedaliere - (rilevazione a preventivo e a fine esercizio); CE.02 - Modello di rilevazione dei flussi di cassa delle unita' sanitarie locali e delle aziende ospedaliere- (rilevazione al primo semestre e a fine esercizio); CE.03 - Modello di rilevazione di macrovoci economiche delle unita' sanitarie locali e delle aziende ospedaliere (rilevazione a preventivo e a fine esercizio); CE.04 - Modello di rilevazione extracontabile (rilevazione annuale). 2. I modelli sopra indicati sostituiscono quelli utilizzati per la rilevazione degli anni precedenti, pubblicati con il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 17 maggio 1984, con il decreto del Ministro della sanita' 19 marzo 1988 e con il decreto del Ministro della sanita' 30 gennaio 1989. Le unita' sanitarie locali e le aziende ospedaliere, appartenenti alle regioni ed alle province autonome di Trento e Bolzano nelle quali non e' adottata la contabilita' economico patrimoniale per tutte le unita' sanitarie locali ed aziende ospedaliere, non compileranno i modelli CE.01 e CE.02 ma saranno tenute alla compilazione dei soli modelli RND.01 e relativo Allegato B. In entrambe le situazioni, le unit{ sanitarie locali e le aziende ospedaliere sono tenute alla compilazione dei modelli CE.03 e CE.04. 3. Le regioni e le province autonome di Trento e Bolzano impartiscono disposizioni alle unita' sanitarie locali e alle aziende ospedaliere per gli adempimenti connessi alla compilazione dei modelli sopraindicati.
                               Art. 2
    Modalita' per la compilazione e la sottoscrizione dei modelli
 1.  Le  modalita' di compilazione dei modelli sono specificate nelle
note esplicative che accompagnano ciascuno di essi.
 2. Tutti i  modelli  devono  essere  sottoscritti  dal  responsabile
specificatamente  individuato dall'ordinamento della unita' sanitaria
locale o azienda ospedaliera per le strutture e le attivita'  gestite
direttamente  ovvero  dal responsabile della struttura esterna per le
attivita' non gestite direttamente.
                               Art. 3
                Modalita' di trasmissione dei modelli
 1. I modelli FLS.11, FLS.12, FLS.13, FLS.21, STS.11, STS.14, HPS.11,
HPS.11bis,   HSP.12,   HSP.13,   HSP.14,   HSP.15,   HSP.16,  la  cui
periodicita' di rilevazione e' annuale,  devono  essere  inviati  con
quelli   del   primo  trimestre  dell'anno  successivo  a  quello  di
rilevazione.
 2.  I  modelli  HSP.22,  HSP.23,  HSP.24,  la  cui  periodicita'  di
rilevazione  e'  mensile, devono essere inviati trimestralmente entro
trenta giorni dalla data di scadenza del trimestre.
 La  mobilita'  ospedaliera  interregionale  viene  rilevata  tramite
elaborazione della scheda di dimissione ospedaliera di cui al decreto
del Ministro della sanita' 28 dicembre 1991 e al decreto del Ministro
della sanita' 26 luglio 1993.
 3.  I  modelli  di  attivita' FLS.18, RIA.11, STS.21, STS.24, la cui
periodicita' di rilevazione e' annuale, devono essere  inviati  entro
il 31 gennaio dell'anno successivo a quello di rilevazione.
 4.  I  modelli  CE.01,  CE.02  e  CE.03, nonche' il modello RND.01 e
relativo Allegato B, devono essere inviati unitamente ai modelli  del
secondo  e  quarto  trimestre.  Il  modello CE.04 deve essere inviato
annualmente, unitamente ai modelli del quarto trimestre.
 5. Nel rispetto dei termini  menzionati  nei  commi  precedenti,  le
unita'  sanitarie  locali  e  le  aziende  ospedaliere inviano i dati
utilizzando la rete telematica del Sistema Informativo Sanitario.  Le
Regioni e le province autonome di Trento e Bolzano possono concordare
con  il Ministero della sanita' modalita' diverse di trasmissione dei
dati.
                               Art. 4
 1.  Le  regioni e le province autonome di Trento e Bolzano, entro il
mese successivo a ciascuna delle scadenze sopra indicate, validano  i
dati  e  comunicano  alle  unita'  sanitarie  locali  ed alle aziende
ospedaliere le eventuali rettifiche da operare.  Soltanto  dopo  tale
periodo, il Ministero della sanita' provvede ad utilizzare i dati.
 2.  Il mancato rispetto dei termini di trasmissione e delle norme di
compilazione dei modelli di  rilevazione  comporta  l'adozione  delle
misure  sostitutive  stabilite  dall'art.  11,  undicesimo comma, del
decreto legge 12 settembre 1983, n. 463, convertito con modificazioni
nella legge 11 novembre 1983, n.  638  e,  per  i  dati  inclusi  nel
Programma   Statistico   Nazionale,   delle  sanzioni  amministrative
previste dall'art. 11 del decreto legislativo 6  settembre  1989,  n.
322.
                               Art. 5
 Il  presente decreto sara' pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica Italiana.
 Roma, 23 dicembre 1996.
                                                   Il Ministro: BINDI
     ---->Parte di provvedimento in formato grafico <----
Torna su