vai al Contenuto

Portale Norme & Concorsi Salute

Numero Atti:63788
Ultima Gazzetta Ufficiale del: 17 febbraio 2020 Ultima Modifica: 20 febbraio 2020
servizio rss

Dettaglio atto

Ministero del lavoro, della salute e delle politiche sociali

Ordinanza 04 maggio 2009

Misure profilattiche contro l'influenza da nuovo virus influenzale A(H1N1) per passeggeri provenienti dal Messico. (09A05123)

(G.U. Serie Generale , n. 102 del 05 maggio 2009)

   IL MINISTRO DEL LAVORO,  DELLA SALUTE E DELLE POLITICHE SOCIALI
  Visti gli articoli 14 e 32 della Costituzione;
  Visti  gli  articoli  32 e 33 della legge 23 dicembre 1978, n. 833,
recante  l'Istituzione del Servizio sanitario nazionale, e successive
modificazioni ed integrazioni;
  Visto  il  decreto  ministeriale  15  dicembre 1990, concernente il
Sistema informativo delle malattie infettive e diffusive;
  Visto  il  regio  decreto  2  maggio  1940,  n.  1045,  recante  il
Regolamento  per  la  polizia  sanitaria  dell'aeronavigazione  ed il
decreto  legislativo 9 maggio 2005, n. 96, e successive modificazioni
ed integrazioni, concernente la revisione della parte aeronautica del
Codice  della  navigazione,  a  norma  dell'articolo  2 della legge 9
novembre 2004, n. 265;
  Visto  il Regolamento sanitario internazionale adottato a Boston il
25  luglio  1969, modificato dal regolamento addizionale il 23 maggio
1973  e  reso esecutivo con legge 9 febbraio 1982, n. 106, cosi' come
aggiornato  dal  nuovo  Regolamento  sanitario  internazionale  2005,
entrato in vigore il 15 giugno 2007;
  Visti  l'articolo  112,  comma  3,  lettera g) e l'articolo 117 del
decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 112;
  Preso  atto  della  recente  insorgenza di epidemie di influenza da
nuovo virus influenzale A(H1N1), dotato di potenziale pandemico;
  Considerato  che  le  conoscenze  sinora  acquisite  su  tale forma
morbosa  indicano  la  trasmissibilita'  interumana  per via aerea in
occasione di contatti stretti;
  Considerato  che  in  data 29 aprile 2009 l'Organizzazione mondiale
della sanita' ha portato il livello di allerta pandemico dalla fase 4
alla fase 5, con indicazione agli Stati Membri per l'innalzamento dei
livelli  di  sorveglianza e l'immediata attuazione di quanto previsto
dai rispettivi Piani pandemici nazionali;
  Ritenuto  necessario  mettere  in  atto  misure idonee a ridurre il
rischio  di  diffusione  in  Italia  della  influenza  da nuovo virus
A(H1N1),     tenuto     conto     delle    indicazioni    provenienti
dall'Organizzazione mondiale della sanita';
  Considerata    l'esigenza   di   evitare   l'eventuale   diffusione
dell'infezione da nuovo virus A(H1N1) in collettivita' scolastiche;
  Visto  il decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196, in materia di
protezione dei dati personali;
  Vista  l'Ordinanza  ministeriale  del  29  aprile 2009 concernente:
«Istituzione dell'Unita' di Crisi (U.C.) finalizzata a predisporre le
misure  di  emergenza  per  fronteggiare  i  pericoli derivanti dalla
influenza   da   nuovo  virus  A(H1N1)»,  pubblicata  nella  Gazzetta
Ufficiale del 30 aprile 2009, n. 99;
  Visto  il  decreto ministeriale 15 luglio 2008, recante: «Delega di
attribuzioni  del Ministro del lavoro, della salute e delle politiche
sociali al Sottosegretario di Stato Prof. Ferruccio Fazio, per taluni
atti di competenza dell'amministrazione»;
                               Ordina:

                               Art. 1.

  1.  E'  fatto obbligo a tutti i passeggeri e membri dell'equipaggio
in  arrivo  in  Italia  provenienti direttamente o indirettamente con
vettore  aereo  dal  Messico, in cui sono state segnalate epidemie da
nuovo  virus  influenzale  A(H1N1), di fornire agli Uffici di sanita'
marittima,  aerea  e  di  frontiera - USMAF del Ministero del lavoro,
della   salute   e   delle  Politiche  Sociali  (Autorita'  Sanitaria
aeroportuale) del primo scalo italiano le proprie generalita' ed ogni
altro  elemento  che  gli stessi USMAF riterranno utile acquisire per
garantire la loro rintracciabilita' nei quattordici giorni successivi
all'arrivo,  nonche'  di  sottoporsi  ad  ogni eventuale accertamento
diagnostico  stabilito  dalla  Autorita'  Sanitaria  aeroportuale  al
momento dell'arrivo.
  2.  A  tal  fine i predetti passeggeri e componenti dell'equipaggio
compilano  e  consegnano  alla  Autorita'  sanitaria aeroportuale una
dichiarazione  su  modello  riportato  in allegato 1, che costituisce
parte integrante della presente Ordinanza.
  3.  I  dati,  forniti ai fini di sanita' pubblica, vengono trattati
nel rispetto delle norme vigenti sulla tutela dei dati personali.
  4.  La  documentazione acquisita viene distrutta dopo trenta giorni
ove non si sia verificato nessun caso sospetto di malattia.
                               Art. 2.


  1.  Le  Compagnie  aeree  italiane  ed  estere  che effettuano voli
diretti per l'Italia dal Messico provvedono attraverso idonei accordi
con  l'autorita'  o  l'ente  di  gestione dello scalo aeroportuale di
arrivo affinche' i passeggeri provenienti dal Messico in arrivo con i
predetti  voli  siano  accompagnati  ad  un'apposita zona dedicata ai
controlli    sanitari,   identificata   dalla   Autorita'   sanitaria
aeroportuale.
  2.  Gli  Enti  che  gestiscono  gli  scali  aeroportuali  ove  sono
effettuati  voli  diretti  per  l'Italia  dal Messico mettono in atto
tutte  le  misure organizzative necessarie a consentire ai passeggeri
interessati  di  sottoporsi alle operazioni di vigilanza sanitaria ed
alle  Compagnie  aeree  di  ottemperare  agli  obblighi  di  cui alla
presente Ordinanza.
                               Art. 3.

  1.  Ai  sensi  della  presente  Ordinanza  i passeggeri con sintomi
sospetti  di  influenza  saranno  avviati, a seconda delle condizioni
cliniche   manifestate   e,  a  giudizio  della  Autorita'  sanitaria
aeroportuale,  alla  struttura  sanitaria territoriale di riferimento
per ulteriori approfondimenti diagnostici, per i trattamenti del caso
e  per l'applicazione delle misure previste per le malattie infettive
e diffusive.
                               Art. 4.

  1. I soggetti individuati dalla Struttura sanitaria territoriale di
riferimento  come  «contatti stretti» di casi confermati di infezione
da  virus  A(H1N1)  saranno  sottoposti,  da  parte  della  Autorita'
sanitaria  competente,  a  chemioprofilassi e sorveglianza sanitaria,
per un periodo di sette giorni.
                               Art. 5.

  1.  Gli studenti delle scuole dell'infanzia, primarie e secondarie,
che  rientrano in Italia dal Messico, non sono ammessi alla frequenza
delle attivita' scolastiche per sette giorni dall'arrivo.
                               Art. 6.

  1.  Le  regioni  e  le  province  autonome di Trento e Bolzano, ove
necessario   anche   tramite   specifici  accordi,  le  articolazioni
territoriali  del  Servizio  sanitario  nazionale  e  la  Croce Rossa
Italiana   per   quanto  di  specifica  competenza  collaborano  alle
attivita' di cui alla presente Ordinanza.
  2. La presente Ordinanza ha validita' fino al 31 luglio 2009.
  La presente Ordinanza viene inviata agli organi di controllo per la
registrazione  ed entra in vigore il giorno della pubblicazione nella
Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana.
   Roma, 4 maggio 2009
                                                  p. Il Ministro
                                         Il Sottosegretario  di Stato
                                                     Fazio

Registrata alla Corte dei Conti il 4 maggio 2009
Ufficio  di  controllo  preventivo  sui  Ministeri  dei  servizi alla
   persona e dei beni culturali Registro n. 2, foglio n. 20
                                                           Allegato 1

                    ---->Parte di provvedimento in formato grafico <----
Torna su