vai al Contenuto

Portale Norme & Concorsi Salute

Numero Atti:61495
Ultima Gazzetta Ufficiale del: 18 aprile 2019 Ultima Modifica: 19 aprile 2019
servizio rss

Dettaglio atto

Regione Trentino-Alto Adige (provincia di Bolzano)

Decreto del presidente della provincia 21 luglio 2009 , n. 34

Modifica dell'art. 12 del D.P.G.P. 5 maggio 1992, n. 19, «Centri di degenza per malati cronici».

(G.U. 3° Serie Speciale - Regioni , n. 18 del 08 maggio 2010)

							 
(Pubblicato nel Bollettino ufficiale della Regione Trentino-Alto Adige n. 34 del 18 agosto 2009) IL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA Vista la deliberazione della Giunta provinciale n. 1808 del 6 luglio 2009; Emana il seguente regolamento: Art. 1 1. L'art. 12 del D.P.G.P. 5 maggio 1992, n. 19 sara' sostituito con il seguente articolo: «Articolo 12.(Autorizzazioni) - 1. La Giunta Provinciale autorizza: a) la realizzazione dei centri e reparti di degenza per malati cronici, nonche' l'ampliamento e la ristrutturazione di quelli gia' esistenti; b) l'esercizio dell'attivita' dei centri e reparti di degenza per malati cronici. 2. Le domande per le autorizzazioni di cui al comma 1 sono presentate all'Ufficio provinciale Anziani e Distretti Sociali. 3. Il procedimento di autorizzazione di cui al comma 1 lettera a) e' istruito dall'Ufficio provinciale Anziani e Distretti Sociali che si avvale per i pareri di competenza della «Sottocommissione per l'esame dei progetti di strutture per l'assistenza agli anziani». 4. Qualsiasi modifica o variazione in corso d'opera apportata al progetto approvato e' autorizzata con il procedimento di cui al comma 3. 5. Il procedimento di autorizzazione di cui al comma 1 lettera b) e' istruito dall'Ufficio provinciale Anziani e Distretti Sociali, dopo aver accertato la conformita' della struttura al progetto approvato. 6. Non sono assoggettate alle procedure autorizzative di cui al presente articolo, le strutture di degenza gestite direttamente dall'Azienda Sanitaria. Tali strutture sono assimilabili a reparti ospedalieri per lungodegenti e di conseguenza assoggettate alla normativa prevista per l'autorizzazione delle strutture sanitarie.». Il presente decreto sara' pubblicato nel Bollettino ufficiale della Regione. E' fatto obbligo a chiunque spetti di osservarlo e di farlo osservare. Bolzano, 21 luglio 2009 DURNWALDER Registrato alla Corte dei conti il 4 agosto 2009, registro 1, foglio 19
Torna su