vai al Contenuto

Portale Norme & Concorsi Salute

Numero Atti:61492
Ultima Gazzetta Ufficiale del: 17 aprile 2019 Ultima Modifica: 18 aprile 2019
servizio rss

Dettaglio atto

Ministero della Salute

Decreto 06 settembre 2010

Variazione della denominazione della sorgente dell'acqua minerale «Amorosa», in Massa. (10A11148)

(G.U. Serie Generale , n. 221 del 21 settembre 2010)

							 
IL DIRETTORE GENERALE della prevenzione sanitaria Vista la domanda in data 8 luglio 2010, con la quale la Societa' Ente Valorizzazione Acque Minerali (E.V.A.M.) S.p.A., con sede in Massa (Massa Carrara), Localita' Prati della Ciocca Canevara, ha chiesto di poter variare la denominazione della sorgente dell'acqua minerale naturale «Amorosa» che sgorga nell'ambito della concessione mineraria «Fontana Morosa» sita nel comune di Massa (Massa Carrara), da «Amorosa 2» ad «Amorosa»; Visto il decreto ministeriale 7 maggio 1982, n. 2146, con il quale e' stata riconosciuta l'acqua minerale «Amorosa» sgorgante dalla sorgente «Acquaviva» nell'ambito della concessione mineraria «Fontana Morosa» sita nel comune di Massa (Massa Carrara); Visti il decreto dirigenziale 17 febbraio 1998, n. 3001-005 di revisione del riconoscimento e il decreto dirigenziale 19 settembre 2005, n. 3630 di sospensione della validita' del decreto di riconoscimento; Visto il decreto dirigenziale 29 gennaio 2007, n. 3710, con il quale e' stata ripristinata la validita' del decreto di riconoscimento dell'acqua minerale «Amorosa» ed e' stata autorizzata per l'imbottigliamento di detta acqua minerale, in sostituzione dell'acqua proveniente dalla sorgente «Acquaviva», l'acqua proveniente dalla sorgente «Amorosa 2»; Visto il decreto legislativo 25 gennaio 1992, n. 105; Visto il decreto legislativo 4 agosto 1999, n. 339; Visti gli atti di ufficio; Visto il decreto legislativo 30 marzo 2001, n.165; Decreta: Art. 1 1) E' autorizzata la variazione della denominazione della sorgente dell'acqua minerale naturale «Amorosa» che sgorga nell'ambito della concessione mineraria «Fontana Morosa» sita nel comune di Massa (Massa Carrara), da «Amorosa 2» ad «Amorosa». Il presente decreto sara' pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana e comunicato alla Commissione della comunita' europea. Il presente decreto sara' trasmesso alla societa' interessata ed inviato in copia ai competenti organi regionali. Roma, 6 settembre 2010 Il direttore generale: Oleari
Torna su