vai al Contenuto

Portale Norme & Concorsi Salute

Numero Atti:61511
Ultima Gazzetta Ufficiale del: 18 aprile 2019 Ultima Modifica: 23 aprile 2019
servizio rss

Dettaglio atto

Ministero della Salute

Decreto 18 giugno 2010

Recepimento della direttiva 2009/153/CE della Commissione del 30 novembre 2009 che modifica la direttiva 2008/127/CE della Commissione del 18 dicembre 2008, recepita con decreto 22 aprile 2009, relativamente al nome comune e alla purezza della sostanza attiva proteine idrolizzate. (10A11831)

(G.U. Serie Generale , n. 231 del 02 ottobre 2010)

							 
IL MINISTRO DELLA SALUTE Visto il decreto legislativo 17 marzo 1995, n. 194, relativo all'attuazione della direttiva 91/414/CEE del 15 luglio 1991, in materia di immissione in commercio di prodotti fitosanitari ed in particolare l'art. 6, paragrafo 1 e l'art. 13; Visto il decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, che detta norme generali sull'ordinamento del lavoro alle dipendenze delle amministrazioni pubbliche; Visto il decreto del Presidente della Repubblica del 23 aprile 2001, n. 290, concernente il regolamento di semplificazione dei procedimenti di autorizzazione alla produzione, all'immissione in commercio ed alla vendita di prodotti fitosanitari e relativi coadiuvanti; Visti il decreto legislativo 14 marzo 2003, n. 65, corretto ed integrato dal decreto legislativo 28 luglio 2004, n. 260, e il decreto ministeriale 3 aprile 2007, concernenti l'attuazione delle direttive 1999/45/CE, 2001/60/CE e 2006/8/CE, relative alla classificazione, all'imballaggio e all'etichettatura dei preparati pericolosi; Visto il Regolamento (CE) n. 396/2005 del Parlamento europeo e del Consiglio del 23 febbraio 2005 e successive modifiche, concernenti i Livelli Massimi di Residui (LMR) di antiparassitari nei o sui prodotti alimentari e mangimi di origine vegetale e animale e che modifica la direttiva 91/414/CEE del Consiglio; Visto l'art. 1, comma 6, del decreto-legge 16 maggio 2008, n. 85, recante «Disposizioni urgenti per l'adeguamento delle strutture di Governo in applicazione dell'art. 1, commi 376 e 377, della legge 24 dicembre 2007, n. 244», che ha trasferito al Ministero del lavoro, della salute e delle politiche sociali le funzioni del Ministero della salute con le inerenti risorse finanziarie, strumentali e di personale; Visto il decreto del Presidente della Repubblica 14 marzo 2006, n. 189, relativo al Regolamento recante modifiche al decreto del Presidente della Repubblica 28 marzo 2003, n. 129, sull'organizzazione del Ministero della salute; Vista la legge 13 novembre 2009, n. 172 concernente l'istituzione del Ministero della salute e l'incremento del numero complessivo dei Sottosegretari di Stato; Vista la direttiva 2008/127/CE della Commissione del 18 dicembre 2008, che ha iscritto diverse sostanze attive tra cui le proteine idrolizzate nell'allegato I della direttiva 91/414/CEE del 15 luglio 1991; Visto il decreto del Ministro del 22 aprile 2009, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 147 del 27 giugno 2009, che ha recepito la direttiva 2008/127/CE della Commissione del 18 dicembre 2008 con l'iscrizione di diverse sostanze attive tra cui le proteine idrolizzate nell'allegato I del decreto legislativo 17 marzo 1995, n. 194; Considerato che la direttiva 2008/127/CE della Commissione del 18 dicembre 2008 ha iscritto le proteine idrolizzate nell'allegato I della direttiva 91/414/CEE con uno specifico nome comune che identifica la sostanza attiva stessa ed un determinato livello di purezza; Considerato che il notificante ha presentato ulteriori informazioni che sono state valutate dallo Stato membro relatore la Grecia; Considerato che dalle informazioni presentate e valutate risulta che le proteine idrolizzate possono essere derivate da diversi composti organici non solo quelli gia' riportati nella nell'allegato della direttiva 2008/127/CE della Commissione del 18 dicembre 2008; Considerato che e' stato modificato, da parte dello Stato membro relatore, nel rapporto di riesame il nome comune e le specifiche relative alla purezza delle proteine idrolizzate; Considerato che le misure previste dalla presente direttiva sono conformi al parere del Comitato permanente per la catena alimentare e la salute degli animali; Ritenuto pertanto di dover recepire la direttiva 2009/153/CE della Commissione del 30 novembre 2009 che modifica la direttiva 2008/127/CE della Commissione del 18 dicembre 2008, recepita con decreto ministeriale 22 aprile 2009, per quanto riguarda il nome comune e la purezza della sostanza attiva proteine idrolizzate; Ritenuto che l'art. 2, della direttiva 2008/127/CE della Commissione del 18 dicembre 2008 ha fissato i termini entro i quali gli Stati membri devono applicare le disposizioni stabilite dalla stessa; Considerato che la stesso termine e' riportato nell'art. 2 del decreto ministeriale 22 aprile 2009 di recepimento della suddetta direttiva, ed indica la data entro cui il Ministero del lavoro, della salute e delle politiche sociali adotta i provvedimenti amministrativi necessari ad adeguare alle disposizioni stabilite dal decreto stesso, le autorizzazioni all'immissione in commercio di prodotti fitosanitari contenenti diverse sostanze attive tra cui la sostanza attiva proteine idrolizzate; Ritenuto pertanto di dover tener conto, di questa nuova specifica che riguarda il nome comune e la purezza della sostanza attiva proteine idrolizzate, per adeguare alle disposizioni stabilite dal decreto stesso, le autorizzazioni all'immissione in commercio di prodotti fitosanitari contenenti le proteine idrolizzate; Decreta: 1. La riga 240 dell'allegato I del decreto legislativo 17 marzo 1995, n. 194, che ha recepito la direttiva 91/414/CEE del 15 luglio 1991, e' modificata conformemente all'allegato del presente decreto. 2. La riga 240 dell'allegato del decreto del Ministro della salute 22 aprile 2009, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 147 del 27 giugno 2009, e' modificato conformemente all'allegato del presente decreto. Il presente decreto, trasmesso alla Corte dei conti per la registrazione sara' pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana. Roma, 18 giugno 2010 Il Ministro: Fazio Registrato alla Corte dei conti il 6 agosto 2010 Ufficio di controllo preventivo sui Ministeri dei servizi alla persona e dei beni culturali, registro n. 13, foglio n. 319
Articoli:
Torna su