vai al Contenuto

Portale Norme & Concorsi Salute

Numero Atti:61867
Ultima Gazzetta Ufficiale del: 18 giugno 2019 Ultima Modifica: 19 giugno 2019
servizio rss

Dettaglio atto

Regione Trentino-Alto Adige (provincia di Trento)

Legge provinciale 19 novembre 2010 , n. 24

Misure integrative per la qualita' dell'aria: modificazioni del testo unico provinciale sulla tutela dell'ambiente dagli inquinamenti e dell'articolo 55 della legge provinciale 19 febbraio 2002, n. 1.

(G.U. 3° Serie Speciale - Regioni , n. 14 del 09 aprile 2011)

							 
Art. 3 Inserimento dell'articolo 51-bis nel testo unico provinciale sulla tutela dell'ambiente dagli inquinamenti 1. Dopo l'articolo 51 del testo unico provinciale sulla tutela dell'ambiente dagli inquinamenti e' inserito il seguente: «Art. 51-bis (Disposizioni per gli impianti soggetti all'autorizzazione integrata ambientale). - 1. Ai fini del rilascio dell'autorizzazione integrata ambientale di competenza della Provincia, ai sensi della direttiva 2008/1/CE, del Parlamento europeo e del Consiglio, del 15 gennaio 2008, sulla prevenzione e la riduzione integrate dell'inquinamento, e del titolo III bis della parte seconda del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152 (Norme in materia ambientale), si osservano i documenti BREF (BAT reference documents) pubblicati dalla Commissione europea e le linee guida statali per l'individuazione e l'utilizzo delle migliori tecniche disponibili. 2. L'autorizzazione integrata ambientale include tutte le misure necessarie per soddisfare i requisiti previsti dagli articoli 3 e 10 della direttiva 2008/1/CE e dalle corrispondenti disposizioni statali, per conseguire un elevato livello di protezione dell'ambiente nel suo complesso. L'autorizzazione integrata ambientale fissa i valori limite di emissione per le sostanze inquinant secondo quanto stabilito dall'articolo 9 della citata direttiva e nel rispetto delle disposizioni statali di attuazione e di questo testo unico, con riferimento all'applicazione delle migliori tecniche disponibili e tenendo conto delle caratteristiche tecniche dell'impianto, della sua ubicazione e delle condizioni locali dell'ambiente. 3. Resta fermo quanto prescritto in ordine ai valori limite di emissione dal decreto legislativo 11 maggio 2005, n. 133 (Attuazione della direttiva 2000/76/CE, in materia di incenerimento dei rifiuti). 4. L'Agenzia provinciale per la protezione dell'ambiente svolge le attivita' di controllo sugli impianti soggetti ad autorizzazione integrata ambientale secondo quanto previsto dalla normativa statale e da questo testo unico, con oneri a carico del gestore. 5. L'agenzia provvede inoltre a pubblicare con cadenza periodica le relazioni che riportano l'esito delle attivita' di controllo, con particolare riferimento all'osservanza dei valori limite di emissione stabiliti dalle autorizzazioni integrate ambientali. Le predette relazioni sono affisse all'albo dei comuni territorialmente interessati e sono pubblicate sul sito internet dell'agenzia.».
Articoli:
Torna su