vai al Contenuto

Portale Norme & Concorsi Salute

Numero Atti:62527
Ultima Gazzetta Ufficiale del: 16 settembre 2019 Ultima Modifica: 18 settembre 2019
servizio rss

Dettaglio atto

Regione Trentino-Alto Adige (provincia di Trento)

Legge provinciale 19 novembre 2010 , n. 24

Misure integrative per la qualita' dell'aria: modificazioni del testo unico provinciale sulla tutela dell'ambiente dagli inquinamenti e dell'articolo 55 della legge provinciale 19 febbraio 2002, n. 1.

(G.U. 3° Serie Speciale - Regioni , n. 14 del 09 aprile 2011)

							 
Art. 6 Disposizioni transitorie e finali 1. Le prescrizioni e i valori limite di emissione stabiliti dalle autorizzazioni integrate ambientali rilasciate alla data di entrata in vigore di questa legge continuano ad applicarsi fino al rinnovo delle autorizzazioni, fatti salvi i casi di riesame delle autorizzazioni. 2. Continua ad applicarsi il decreto del Presidente della Provincia 13 maggio 2002, n. 9-99/Leg (Disposizioni regolamentari per la prima applicazione in ambito provinciale di norme statali in materia di tutela dell'ambiente dagli inquinamenti, ai sensi dell'articolo 55 della legge provinciale 19 febbraio 2002, n. 1). 3. Il riesame dell'autorizzazione integrata ambientale relativa agli impianti metallurgici con processi termici esistenti, al fine di adeguarlo ai valori limite di emissione stabiliti da questa legge, e' concluso entro centottanta giorni decorrenti dalla data di entrata in vigore della medesima legge, ai sensi degli articoli 29 quater e 29 octies del decreto legislativo n. 152 del 2006. 4. L'autorizzazione integrata ambientale di cui al comma 3 fissa appropriati valori limite di emissione per i PCB, tenendo conto delle migliori tecniche disponibili, degli obiettivi di qualita' ambientale e dei valori di riferimento stabiliti a livello comunitario. 5. Entro novanta giorni dalla data di entrata in vigore di questa legge, i gestori degli impianti metallurgici con processi termici esistenti presentano all'Agenzia provinciale per la protezione dell'ambiente un progetto di sistema di campionamento in continuo finalizzato all'analisi in laboratorio di PCDD e PCDF e di eventuali altri microinquinanti nonche' un sistema di monitoraggio delle emissioni secondarie. Questi sistemi sono verificati e approvati, anche con prescrizioni, dall'agenzia entro sessanta giorni, e devono essere resi operativi entro i novanta giorni successivi alla loro approvazione, con oneri - anche di analisi - a carico del gestore. 6. Per assicurare un processo trasparente d'informazione e comunicazione sull'osservanza delle autorizzazioni integrate ambientali, la Provincia promuove - anche su richiesta dei comuni o delle comunita' territorialmente interessati - specifiche iniziative di informazione e di partecipazione che coinvolgano le istituzioni e le comunita' locali.
Articoli:
Torna su