vai al Contenuto

Portale Norme & Concorsi Salute

Numero Atti:61511
Ultima Gazzetta Ufficiale del: 18 aprile 2019 Ultima Modifica: 23 aprile 2019
servizio rss

Dettaglio atto

Ministero della Salute

Decreto 12 aprile 2011

Riconoscimento del carattere scientifico nella disciplina di Oncologia per tecnologie avanzate e modelli assistenziali, dell'Azienda ospedaliera Arcispedale Santa Maria Nuova, per l'Istituto in tecnologie avanzate e modelli assistenziali in oncologia, in Reggio Emilia. (11A06574)

(G.U. Serie Generale , n. 119 del 24 maggio 2011)

							 
IL MINISTRO DELLA SALUTE d'intesa con IL PRESIDENTE DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA Visto l'art. 42, comma 1, della legge 16 gennaio 2003, n. 3, recante delega al Governo per l'emanazione di un decreto legislativo concernente il riordino della disciplina degli Istituti di ricovero e cura a carattere scientifico; Visto il decreto legislativo 16 ottobre 2003, n. 288, concernente il riordino degli Istituti di ricovero e cura a carattere scientifico e, in particolare, l'art. 14, comma 3, recante la disciplina del procedimento per il riconoscimento; Visto l'art. 12 della legge della Regione Emilia-Romagna n. 4 del 19 febbraio 2008, che ha prescritto la promozione della costituzione di alcuni IRCCS sul territorio regionale, identificandone nel contempo le modalita' e le forme di realizzazione, in accordo con la legge regionale n. 29 del 23 dicembre 2004 e successive modificazioni e integrazioni, quali parti integranti del SSR; Visto il comma 3, lettera b), del sopra citato art. 12 secondo cui possono essere costituite in IRCCS strutture interne ad Aziende sanitarie a condizione che le stesse siano dotate di autonomia scientifica, organizzativa, contabile nonche' dell'assegnazione specifica di beni , personale e risorse; Vista la deliberazione 22 aprile 2008, con la quale l'Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna ha individuato l'«Istituto in tecnologie avanzate e modelli assistenziali in oncologia» all'interno dell'Azienda Ospedaliera «Arcispedale Santa Maria Nuova» di Reggio-Emilia, tra le strutture per le quali avviare il percorso di costituzione e riconoscimento in IRCCS; Vista la deliberazione del 23 febbraio 2009, n. 184, con cui la Giunta della Regione Emilia-Romagna, nel prendere atto dell'istanza per il riconoscimento del carattere scientifico nella disciplina «Oncologia per tecnologie avanzate e modelli assistenziali» dell'Azienda Ospedaliera di Reggio-Emilia «Arcispedale Santa Maria Nuova» in riferimento al presidio interno alla stessa, ha riconosciuto la coerenza con la programmazione sanitaria regionale; Acquisita l'istanza del 6 marzo 2009 con la quale l'Assessore alle politiche sociali della Regione Emilia-Romagna ha trasmesso l'istanza per il riconoscimento del carattere scientifico dell'Azienda Ospedaliera di Reggio-Emilia «Arcispedale Santa Maria Nuova» in riferimento al citato presidio, nella disciplina di «Oncologia per tecnologie avanzate e modelli assistenziali»; Vista la delibera del Direttore generale dell'Azienda Ospedaliera di Reggio-Emilia «Arcispedale Santa Maria Nuova» n. 61 del 26 giugno 2009 con la quale viene modificato l'Atto aziendale dell'Azienda con l'individuazione dell'«Istituto in tecnologie avanzate e modelli assistenziali in oncologia», definendone la natura, le finalita', l'autonomia e la macrostruttura organizzativa dell'Istituto; Vista la nota, prot. n. 177162 del 9 luglio 2010, con cui l'Assessore alle politiche sociali della Regione Emilia-Romagna ha dichiarato, tra l'altro, che la configurazione complessiva dell'«Istituto in tecnologie avanzate e modelli assistenziali in oncologia» assicura i profili di autonomia necessari per il riconoscimento in IRCCS ai sensi del citato comma 3, lettera b), dell'art. 12 L.R.E.R n. 4/2008; Vista la nota, prot. n. 85480 dell'11 ottobre 2010, con cui il Ministero dell'economia e delle finanze ha espresso il proprio parere favorevole in merito all'ulteriore corso dell'iter per il riconoscimento dell'Istituto in questione; Vista la relazione riguardante la site - visit effettuata dagli esperti della Sottocommissione di valutazione, di cui all'art. 14, comma 2, del decreto legislativo 16 ottobre 2003, n. 288, presso la citata Azienda in data 28 luglio 2010, nella quale la Commissione riconosce la scientificita', ravvisando, comunque, l'opportunita' di un successivo sopralluogo, per la verifica dell'assolvimento delle prescrizioni evidenziate nella relazione; Accertata la sussistenza dei requisiti previsti dall'art. 13, comma 3, lettere da a) ad h), del decreto legislativo 16 ottobre 2003, n. 288; Visto il parere favorevole della Conferenza Permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le Province Autonome di Trento e Bolzano, espresso nella seduta del 20 gennaio 2011; Vista la legge n. 172 del 13 novembre 2009, con la quale viene istituito il Ministero della salute; Visto il decreto del Presidente della Repubblica 15 dicembre 2009, che nomina il prof. Ferruccio Fazio quale Ministro della salute; Decreta: Art. 1 1. E' riconosciuto, per un periodo di tre anni, a decorrere dalla data di pubblicazione del presente decreto nella Gazzetta Ufficiale, il carattere scientifico, nella disciplina di «Oncologia per tecnologie avanzate e modelli assistenziali», dell'Azienda Ospedaliera «Arcispedale Santa Maria Nuova», ente con personalita' giuridica di diritto pubblico, per l'«Istituto in tecnologie avanzate e modelli assistenziali in oncologia», con sede legale in Reggio-Emilia, Viale Risorgimento, 57. 2. Entro un anno dal riconoscimento, sara' verificato l'assolvimento da parte dell'«Istituto in tecnologie avanzate e modelli assistenziali in oncologia» delle prescrizioni contenute nella relazione riguardante la site - visit, effettuata dagli esperti della Sottocommissione di valutazione di cui all'art. 14, comma 2, del decreto legislativo 16 ottobre 2003, n. 288, presso la citata Azienda. Roma, 12 aprile 2011 Il Ministro della salute: Fazio Il presidente della Regione Emilia-Romagna: Errani
Torna su