vai al Contenuto

Portale Norme & Concorsi Salute

Numero Atti:61495
Ultima Gazzetta Ufficiale del: 18 aprile 2019 Ultima Modifica: 19 aprile 2019
servizio rss

Dettaglio atto

Regione Trentino-Alto Adige (provincia di Trento)

Decreto del presidente della provincia 20 dicembre 2012 , n. 25

Disposizioni regolamentari concernenti la protezione dall'esposizione a campi elettrici, magnetici ed elettromagnetici generati a frequenze comprese tra 100 kHz e 300 GHz (articolo 61 della legge provinciale 11 settembre 1998, n. 10).

(G.U. 3° Serie Speciale - Regioni , n. 5 del 02 febbraio 2013)

							 
(Pubblicato nel Bollettino ufficiale della Regione Trentino-Alto Adige n. 52/I-II del 27 dicembre 2012) IL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA a) Visti gli articoli 53 e 54, comma 1, punto 1, del decreto del Presidente della Repubblica 31 agosto 1972, n. 670, recante «Approvazione del testo unico delle leggi costituzionali concernenti lo Statuto speciale per il Trentino-Alto Adige»; b) Visto l'art. 61 della legge provinciale 11 settembre 1998, n. 10 (Misure collegate con l'assestamento del bilancio per l'anno 1998); c) Vista la deliberazione della Giunta provinciale n. 2742 del 14 dicembre 2012 recante ad oggetto «Approvazione del regolamento recante Disposizioni regolamentari concernenti la protezione dall'esposizione a campi elettrici, magnetici ed elettromagnetici generati a frequenze comprese tra 100 kHz e 300 GHz (art. 61 della legge provinciale 11 settembre 1998, n. 10), E m a n a il seguente regolamento: Art. 1 Oggetto 1. Questo regolamento detta le disposizioni relative alla protezione dalle esposizioni a campi elettrici, magnetici ed elettromagnetici generati a frequenze comprese tra 100 kHz e 300 GHz ai sensi dell'art. 61 della legge provinciale 11 settembre 1998, n. 10 (Misure collegate con l'assestamento di bilancio per l'anno 1998), in coerenza con le finalita', i principi e le definizioni stabiliti dalla legge 22 febbraio 2001, n. 36 (Legge quadro sulla protezione dalle esposizioni a campi elettrici, magnetici ed elettromagnetici) e dal decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 8 luglio 2003 (Fissazione dei limiti di esposizione, dei valori di attenzione e degli obiettivi di qualita' per la protezione della popolazione dalle esposizioni a campi elettrici, magnetici ed elettromagnetici generati a frequenze comprese tra 100 kHz e 300 GHz), di seguito denominato «d.P.C.M. 8 luglio 2003», e in conformita' con le disposizioni di cui alla legge provinciale 28 aprile 1997, n. 9 (Individuazione di siti per la localizzazione di impianti di radiodiffusione), per quanto da quest'ultima non previsto, relativamente agli impianti di radiodiffusione. 2. Fatto salvo il rispetto dei limiti e dei valori stabiliti dalla normativa statale in materia di protezione dalle esposizioni a campi elettrici, magnetici ed elettromagnetici, in attesa dell'entrata in vigore del decreto previsto dall'art. 4, comma 2, lettera a), della legge n. 36 del 2001, richiamato dall'art. 2, comma 3, della medesima legge, le disposizioni di questo regolamento non si applicano alle forze di polizia, alle forze armate, alla guardia di finanza, al corpo forestale e alla polizia municipale e locale, nonche' ai servizi di emergenza sanitaria e alle strutture della protezione civile, ivi comprese quelle dei servizi antincendi, in ragione delle particolari esigenze del servizio espletato.
Articoli:
Torna su