vai al Contenuto

Portale Norme & Concorsi Salute

Numero Atti:59524
Ultima Gazzetta Ufficiale del: 16 agosto 2018 Ultima Modifica: 17 agosto 2018
servizio rss

Dettaglio atto

Ministero della Salute

Decreto 10 febbraio 2017

Conferma ed estensione del riconoscimento del carattere scientifico dell'IRCCS Ospedale Pediatrico Bambino Gesu', nella disciplina di «pediatria», nelle sedi di Roma, Fiumicino e Santa Marinella. (17A01554)

(G.U. Serie Generale , n. 53 del 04 marzo 2017)

							 
IL MINISTRO DELLA SALUTE Visto il decreto legislativo 16 ottobre 2003, n. 288, e successive modificazioni, concernente il riordino della disciplina degli Istituti di ricovero e cura a carattere scientifico (IRCCS), e in particolare l'art 13, che stabilisce i requisiti necessari ai fini del riconoscimento del carattere scientifico degli Istituti; Visto, altresi', l'art. 15, comma 1, del predetto decreto legislativo 16 ottobre 2003 n. 288, il quale prevede che ogni due anni le fondazioni IRCCS, gli IRCCS pubblici non trasformati in fondazioni e quelli privati inviano al Ministero della salute i dati aggiornati circa il possesso dei requisiti di cui all'art. 13 del decreto medesimo, nonche' la documentazione necessaria ai fini della conferma e che, sulla base della sussistenza dei suddetti requisiti, il Ministro della salute, previa intesa con il Presidente della regione interessata, conferma o revoca il riconoscimento; Visto il decreto del Ministro della salute 14 marzo 2013 e, in particolare, l'art. 2, comma 1, come modificato dal decreto del Ministro della salute 5 febbraio 2015, che individua la documentazione necessaria per la conferma del riconoscimento del carattere scientifico degli IRCCS, ai sensi dell'art. 14, comma 1, del richiamato decreto legislativo; Visto il decreto del Ministro della salute 8 marzo 2006, adottato d'intesa con il Presidente della Regione Lazio, con il quale e' stato confermato il carattere scientifico dell'Ospedale pediatrico Bambino Gesu', istituto con personalita' giuridica di diritto privato, con sede legale in Roma, piazza S. Onofrio 4, relativamente ai presidi di Piazza S. Onofrio 4 - Roma, di via Aurelia km 30,200 (ora denominata via Torre di Palidoro snc) - Fiumicino (Roma) e di Lungomare G. Marconi, n. 36 - Santa Marinella (Roma), per la disciplina di «pediatria»; Vista la nota del 17 dicembre 2010, con la quale l'IRCCS Ospedale pediatrico Bambino Gesu' ha tramesso al Ministero della salute la documentazione necessaria ai fini della conferma del riconoscimento del carattere scientifico nella suddetta disciplina, aggiornata mediante successive comunicazioni; Visto il verbale della riunione della Conferenza dei servizi del 25 luglio 2012, tra i rappresentanti del Ministero della salute, del Ministero dell'economia e delle finanze, del Coordinamento della commissione salute, del responsabile del coordinamento della mobilita' interregionale, della Regione Lazio e dell'Ospedale pediatrico Bambino Gesu' di Roma, nel quale si e' preso «atto che l'Ospedale pediatrico Bambino Gesu' attivera' un nuovo presidio in Roma, viale di San Paolo - dove trasferira', dal mese di agosto 2012, con piena operativita' dal 10 settembre 2012, le attivita' di ambulatorio e ricovero diurno attualmente gia' svolte presso il presidio del Gianicolo in Roma»; Visto il decreto del Commissario ad acta n. U000475 del 25 novembre 2013, con il quale la Regione Lazio ha espresso la coerenza con la propria programmazione sanitaria regionale dell'istanza di conferma del riconoscimento del carattere scientifico dell'IRCCS Ospedale Pediatrico Bambino Gesu', per le sedi di piazza S. Onofrio 4 - Roma, di Via Aurelia Km 30,200 (ora denominata via Torre di Palidoro snc) - Fiumicino (Roma) e di Lungomare G. Marconi, n. 36 - Santa Marinella (Roma), nonche' per il presidio di viale San Paolo 15 - Roma; Vista la relazione riguardante la site - visit effettuata, in data 11 marzo 2015, presso le sedi piazza S. Onofrio 4 - Roma, di via Torre di Palidoro snc) - Fiumicino (Roma) e di Lungomare G. Marconi, n. 36 - Santa Marinella (Roma) e di viale San Paolo n. 15 - Roma, dagli esperti della commissione di valutazione nominata con decreto del Ministro della salute 9 dicembre 2015; Vista la nota della Regione Lazio in data 24 novembre 2015, concernente l'autorizzazione e l'accreditamento istituzionale della sede di viale di San Paolo 15 - Roma; Visto l'art. 33 della legge regionale 10 agosto 2016, n. 12, recante «Disposizioni per la semplificazione, la competitivita' e lo sviluppo della regione»; Vista la nota della Regione Lazio del 21 settembre 2016, relativa al percorso di autorizzazione e accreditamento istituzionale delle sedi di Lungomare G. Marconi, n. 36 - Santa Marinella (Roma ) e di via Torre di Palidoro snc - Fiumicino (Roma); Accertata la sussistenza dei requisiti previsti dall'art. 13, comma 3, lettere da a) ad h), del decreto legislativo 16 ottobre 2003, n. 288 e successive modificazioni; Visto il parere favorevole espresso dalla Conferenza Permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano nella seduta del 19 gennaio 2017; Vista la nota prot. n. 46142 del 30 gennaio 2017, con la quale il Presidente della Regione Lazio ha espresso la propria formale intesa ai fini dell'adozione del provvedimento di conferma del riconoscimento scientifico dell'Ospedale pediatrico Bambino Gesu' con estensione alla sede di viale di San Paolo, 15 - Roma; Decreta: Art. 1 1. E' confermato il riconoscimento del carattere scientifico, nella disciplina di «pediatria», dell'IRCCS Ospedale Pediatrico Bambino Gesu', con riferimento alle sedi di piazza San Onofrio n. 4 - Roma, di via Torre di Palidoro snc - Fiumicino (Roma), di Lungomare G. Marconi, n. 36 - Santa Marinella (Roma) ed e' riconosciuto il carattere scientifico della sede di viale di San Paolo 15 - Roma, per la medesima disciplina. 2. Il riconoscimento e' soggetto a revisione, ai sensi dell'art. 15 del decreto legislativo 16 ottobre 2003 n. 288, all'esito dell'invio dei dati aggiornati circa il possesso dei requisiti e della documentazione necessaria ai fini della conferma. Roma, 10 febbraio 2017 Il Ministro: Lorenzin
Torna su